Cosa fa e come diventare un E-commerce Manager

La crescente richiesta di prodotti e servizi online ha convinto gli imprenditori italiani a mettere in campo nuove risorse. Il web sta guadagnando sempre più terreno nei confronti dei negozi fisici e le professioni digitali sono sempre più richieste. Figure come l’E-commerce Manager sono diventate necessarie anche in aziende di piccole dimensioni.
Vediamo nel dettaglio di cosa si occupa e come si diventa E-commerce Manager.

Quanto cresce il comparto e-commerce?

Tanto per farsi un’idea della portata del fenomeno, nell’ultimo decennio il numero di persone che hanno fatto acquisti online è più che raddoppiato. A dare un impulso ancora più forte a questo fenomeno ci ha pensato la pandemia di Covid-19 del 2020.

Secondo una ricerca di osservatori.net nel 2021 gli acquisti sul web sono cresciuti del 21% rispetto all’anno precedente. A farla da padrone la vendita dei prodotti che lo scorso anno valeva 39 miliardi di euro, facendo segnare un incremento del 18%.

In forte ripresa anche il settore della vendita di servizi. Dopo aver subito una grave flessione durante l’anno della prima emergenza sanitaria (-52%), è risalita fino a valere ben 8,9 miliardi. Numeri ancora lontani dai 13,5 miliardi pre-Covid, ma sufficienti per far segnare un ottimo +36%

Quindi è abbastanza semplice comprendere che negli ultimi anni l’e-commerce è diventato uno strumento fondamentale. Permette di raggiungere una vasta clientela – compresi i residenti in Paesi diversi da quello in cui si trova l’azienda – offrendo loro una gamma di prodotti più ampia. Inoltre un e-commerce si rivela strategico: non avendo, nella maggior parte dei casi, un punto di vendita fisico consente di risparmiare sui costi del personale, degli spazi e della logistica.

Queste cifre servono per capire che le dinamiche in gioco sono sempre più complesse, ecco perché sono necessarie nuove professioni specifiche come per esempio l’E-commerce Manager.

Cosa fa e come diventare un E-commerce Manager. Carrello

Cosa fa l’E-commerce Manager?

È il professionista che gestisce l’e-commerce con l’obiettivo di far crescere le vendite migliorando le performance a livello di esperienza utente. È una figura determinante per quanto riguarda l’economia digitale poiché organizza e coordina tutte le attività commerciali via web. Inoltre definisce le strategie di vendita a partire da un’attenta analisi della rete, che è il suo mercato di riferimento.

L’E-commerce Manager si occupa del posizionamento del negozio online studiando specifiche campagne di promozione. Inoltre sviluppa strategie di marketing ad hoc per il lancio dei prodotti o dei servizi in vendita. In alcuni casi può anche ricoprire il ruolo di E-commerce Specialist, infatti le richieste alle quali deve rispondere possono essere molto differenziate e possono riguardare:

  • gli aspetti economici delle attività
  • le competenze strettamente digitali
  • le logiche di marketing e di posizionamento nel mercato di riferimento.

Lo sviluppo della Brand Awareness

Prima di tutto l’E-commerce Manager organizza e ottimizza lo sviluppo della piattaforma per la realizzazione dello shop online. Lo scopo è quello di migliorare la visibilità per sviluppare e accrescere la presenza dell’azienda sul web. La fase di sviluppo iniziale è molto importante per far conoscere il marchio, ma anche per impostare le interazioni future con i consumatori, fornendo loro informazioni corrette. Ma non è tutto perché si occupa anche di curare e redigere i cataloghi e le brochure dei prodotti o servizi in vendita.

Individuare il mercato e definire la strategia

Successivamente deve effettuare un’accurata analisi per individuare le richieste del mercato e stabilire in modo chiaro gli obiettivi di vendita. Definire e implementare una strategia di web marketing adatta all’azienda (tenendo conto anche degli altri canali di vendita quali SEO, SEM, display, social network, affiliazione, e-mailing eccetera) è necessario per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Una volta individuata la strategia, può progettare e gestire le campagne di promozione sui diversi canali (principalmente sui social network), per generare più traffico sull’e-commerce e incrementarne le vendite.

Per verificare che quanto implementato funzioni correttamente, monitora gli indicatori delle performance di vendita di ogni singolo prodotto o servizio. Lo scopo è quello di identificare quale possa diventare “continuativo” per l’azienda e, al contrario, eliminare ciò che non rispetta i target di vendita.

Altri compiti di un E-commerce Manager

Oltre alle funzioni principali finora elencate, l’E-commerce Manager segue il follow-up e lo sviluppo commerciale, impiegando tutte le risorse tecniche, finanziarie e umane necessarie.

Per garantire il regolare flusso delle vendite online, ricopre anche incarichi di gestione delle scorte, della qualità del servizio, della sicurezza dei pagamenti, dell’assistenza post-vendita e dello sviluppo di strategie web per conto dell’azienda.

In qualità di coordinatore delle attività e dei progetti, gli spetta infine la gestione dei team, facendo da interfaccia tra loro e il Comitato Direttivo.

Le skill fondamentali dell’E-commerce Manager

Per rispondere correttamente alle esigenze che il ruolo richiede, l’E-commerce Manager deve avere una buona conoscenza dell’ambito economico. Deve conoscere in maniera approfondita il mondo del marketing digitale, padroneggiando le logiche del web marketing.

Per aumentare la visibilità del sito web che deve gestire, deve conoscere i principi base della Search Engine Optimization (SEO). È l’insieme di strategie e pratiche impiegate per migliorare il posizionamento del sito tra i risultati dei motori di ricerca.

Per monitorare in maniera efficace l’andamento delle strategie di marketing messe in atto, è inoltre necessaria la capacità di analizzare i flussi di dati, quindi occorre una conoscenza approfondita dei tool di web analytics.

Indispensabile è anche la conoscenza dei social media più utilizzati quali Instagram, LinkedIn, Facebook, e Twitter. Se utilizzati a dovere, sono strumenti che permettono di raggiungere un numero di utenti molto elevato, aumentando le visualizzazioni dell’e-commerce e quindi le possibilità di conversione.

L’E-commerce Manager è oggi una figura molto ricercate dalle aziende. Per intraprendere questa carriera, i candidati in possesso di una laurea in Economia e Management, Ingegneria gestionale o Informatica sono sicuramente avvantaggiati.

Conclusioni

Hai mai pensato di inserire questo tipo di figura all’interno della tua realtà?

Ritieni che vada capito il trend del mercato specifico in cui operi prima di inserire un E-commerce manager, ma non sapresti che analisi effettuare? La soluzione è quella di affidarsi a chi si occupa di head hunting in maniera professionale.

S.A. Studio Santagostino, società di selezione del personale altamente qualificato in Italia e all’estero, attraverso i propri Head Hunter dedica da 50 anni la massima importanza al confronto continuo e sistematico con il cliente, che considera partner, sia nella fase di analisi sia in quella di presentazione e negoziazione dei candidati.

Il nostro intervento di Head Hunting si contraddistingue per la personalizzazione, la passione e la qualità certificata dalla fidelizzazione dei nostri clienti.

Chiedici informazioni cliccando sul pulsante sotto.

ARTICOLI CONSIGLIATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *