Mindfulness in azienda: come gestire lo stress del Management

La Mindfulness è uno stato della mente favorito da attitudini e da modalità pratiche utilizzate nei diversi stili di meditazione. Con questo percorso si allena la propria attenzione mentale mettendo in pratica “cambiamenti di paradigmi” per influire sulla qualità delle nostre performance professionali. Ovvero migliorare le performance interne di dipendenti/collaboratori e far emergere le risorse personali individuali.

L’obiettivo principale della Mindfullness:

  • esercitare l’attenzione con consapevolezza
  • nel momento del “presente”
  • senza esprimere giudizi

Quali sono i benefici della Mindfulness in azienda?

Attraverso il Welfare Aziendale è ora possibile usufruire di servizi rivolti anche al benessere personale, che porta enormi benefici per l’azienda, come ad esempio:

  • sostenere la nostra mente a vivere il più possibile il momento presente, liberandola dalla continua tendenza a vagare nel passato o nel futuro, spesso in modo disfunzionale
  • maggior efficienza e chiarezza nello svolgimento del lavoro
  • aumento della produttività
  • sviluppare la capacità di rispondere in modo efficace a situazioni problematiche invece di reagire in modalità automatica
  • promuovere lo sviluppo di competenze quali intuizione, creatività, consapevolezza emotiva
  • allenare la capacità di gestire lo stress
  • favorire l’apertura al cambiamento e alla flessibilità
  • migliorare le dinamiche relazionali all’interno dell’azienda e nelle interazioni con l’esterno
  • sviluppare maggiore consapevolezza e quindi maggior sicurezza in sé stessi e fiducia verso le proprie potenzialità
  • imparare ad integrare mente e corpo per una maggiore efficacia nella gestione delle emozioni
  • anticipare le elucubrazioni mentali che suscitano ansia, perdita di concentrazione ed inefficienza

Esercizi e principali pratiche di Mindfulness

Tra gli esercizi e le pratiche troviamo quelli che utilizzano il respiro e la postura come supporto, e che aiutano la persona a concentrarsi su se stesso qui ed ora. Tra questi possiamo definirne due tipologie di esercizi:

  • formali: cioè quelli che richiedono una particolare postura, un ambiente adatto e silenzioso e un certo tempo (dai 15 ai 45 minuti ca.) e che prevedono una focalizzazione dell’attenzione sul respiro o il corpo e l’osservazione non reattiva e non giudicante degli stati interni (pensieri, emozioni e sensazioni fisiche): esempi di esercizi di questo tipo sono il body scan (esplorazione corporea), la consapevolezza del respiro, la meditazione seduta e la camminata consapevole.
  • informali: che consistono nel portare maggiore consapevolezza, a volte fermandosi e respirando, nelle diverse attività quotidiane, ad esempio mentre mangiamo, quando ci laviamo, camminando o durante una prestazione lavorativa.

S.A. Studio Santagostino: scopri i nostri servizi

La Mindfulness si traduce nel significato di “Mente presente e Consapevole“, non è uno stile, non è una tecnica di meditazione né una “bacchetta magica”, ma è uno stato naturale interiore che si viene a creare nel nostro organismo quando facciamo una “certa pratica”. 

Clicca qui e scopri i nostri servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei alla ricerca di un lavoro o quello che hai non ti soddisfa piu'?
Scarica l'ebook gratuito "I 5 step che aiutano a crescere" e diventa protagonista del tuo futuro professionale
Sei alla ricerca di un lavoro o quello che hai non ti soddisfa piu'?
Scarica l'ebook gratuito "I 5 step che aiutano a crescere" e diventa protagonista del tuo futuro professionale