Cambiare lavoro a 50 anni: cosa fare e come farlo

Cambiare lavoro a 50 anni, a causa delle numerose porte in faccia ricevute, per molti sembra essere impossibile; dopo aver sondato tutti i contatti professionali, amici e conoscenti, inviato cv a tutti gli ed head hunter e fatto decine di application con riscontri negativi o addirittura senza. La conseguenza logica è la formulazione di questi pensieri: di non farcela, di non essere più all’altezza, di non essersi rinnovati con gli anni finendo generalmente ad un eccesso di pessimismo.

Col passaggio dei 50 anni si crede di aver raggiunto una certezza professionale, una sicurezza di carriera; nonostante ciò, per qualche ragione, nasce il desiderio di guardarsi intorno per insoddisfazione professionale, avanzamento di carriera, ecc. o addirittura, di questi tempi non cosa rara, l’esigenza di esplorare il mercato per la perdita dello stesso a causa del fallimento del progetto imprenditoriale o per licenziamento.

Cercare lavoro in Italia, soprattutto in un momento come quello attuale non è facile a nessuna età; cercare lavoro a 50 anni quando gli HR ti dicono che sei troppo qualificato per la posizione ricercata oppure il feedback che ti danno durante o dopo i colloqui è che vorrebbero orientarsi su una risorsa più junior, ti portano a pensare che ci siano opportunità solo per chi è più giovane.

Cosa fare per cambiare lavoro a 50 anni?

Innanzitutto, sembra banale, ma “non devi scoraggiarti!” Gli over 50 possono dare un impulso alla propria carriera. Anche gli scienziati esplorano mondi sconosciuti e quindi è normale che commettano degli errori; questi tuttavia non rappresentano, come qualcuno potrebbe pensare, un aspetto negativo della ricerca scientifica, anzi, molto spesso sono proprio i “fallimenti” che costituiscono gli stimoli al progresso della scienza.

I punti da analizzare per proporsi in modo efficace nel mercato del lavoro sono:

  • partendo dall’analisi di tè stesso devi misurare in modo puntuale le tue skill tecniche e trasversali; si tratta di un’autovalutazione critica e consapevole delle tue competenze ed attitudini, maturate durante la carriera professionale, al fine di conoscere la tua potenzialità professionale e personale.
  • comprendere il posizionamento e la spendibilità del tuo profilo professionale attraverso comparazioni di opportunità presenti sul mercato del lavoro.
  • Pianificare una strategia di successo vuol dire avere ben presente chi siamo e dove vogliamo andare; l’errore più grande è dire che “accetterei qualsiasi lavoro”. E’ l’anticamera della frustrazione.

Quali strumenti utilizzare per cambiare lavoro a 50 anni?

Oggi la tecnologia mette a disposizione strumenti pervasivi, facili da utilizzare e a basso costo. Oltre al classico Curriculum Vitae, che rimane comunque lo strumento principe per presentarsi ad una azienda, le piattaforme per cercare lavoro sono degli strumenti che se ben utilizzati permettono di avvicinarsi alle società che ricercano professionisti proponendosi al meglio.

  • Curriculum Vitae: il luogo comune è quello di predisporre un cv lungo non più di 2 pagine: attenzione non è la lunghezza ma la chiarezza che ne fa la qualità.
  • Linkedin: non è la ripetizione del cv; attenzione alla foto, alle parole chiave, alle sintesi. Di fatto Linkedin non è una vetrina ma un luogo di contatti.
  • Il contenuto del Colloquio di Selezione deve essere sostenuto da una capacità di rinforzo nel comunicarlo: non solo cosa comunico ma e soprattutto come lo comunico.
  • La lettera di presentazione che spesso viene inviata, suggeriamo di farlo solo se richiesta e attenzione non sia una ripetizione del cv ed una banalità (elogio alla tuttologia).

Come analizzare il mercato per cambiare lavoro a 50 anni?

La cosa che viene più naturale per chi cerca lavoro è quella di esplorare internet e fare application alle opportunità già presenti; non solo a quelle in linea con il proprio profilo ma anche a quelle più elementari. Ecco un altro errore di frustrazione.

Esiste un altro mercato al quale ti puoi rivolgere, quello “invisibile”; si riferisce a quelle posizioni non pubblicizzate o quelle per le quali le aziende non hanno ancora evidenza dell’esigenza.

Scopri la Consulenza di Carriera a 50 anni

In S.A. Studio Santagostino poniamo le Persone al centro della consulenza di carriera; siamo una società di Career Coaching ed Head Hunting che da 50 anni è impegnata, con i suoi Senior Career Coach, ad aiutare impiegati, quadri, dirigenti e professionisti che vogliono dare una svolta alla propria vita.

Scopri il nostro servizio di Career Coaching

ARTICOLI CONSIGLIATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *